Percorso:
Amici per lo sport

 
 
freccia
Stampa Stampa
Condividi Email
Segnala il contenuto
E-mail del destinatario

 
E-mail di chi invia la segnalazione

 

Inserire il codice di verifica visualizzato: D2B87B

Codice di verifica 

Spunta

Amici per lo sport: fare, tifare, divertirsi, capire

Seguici su:

logo amici per lo sport

Facebook     Twitter     Instagram    YouTube

E' partito il 20 marzo prossimo da Torino, Capitale europea dello sport 2015, il progetto “Amici per lo sport: fare, tifare, divertirsi, capire” che la Fondazione Giulio Onesti - Accademia Olimpica Nazionale Italiana ha sviluppato in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per gli affari regionali, le autonomie e lo sport - Ufficio per lo sport allo scopo di promuovere i valori etici ed educativi dello sport, la sua valenza a fini di inclusione sociale, il binomio con la scuola.

Previsti due video e un workshop interattivo che hanno coinvolto centinaia di giovani, studenti ed atleti. Presentato, inoltre, un programma di affiliazione tramite tessere e social media.

Per la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento affari regionali, autonomie e sport, è intervenuto il Coordinatore dell’Ufficio per lo sport Giovanni Panebianco.
Per la Fondazione Onesti, presenti il Dott. Paolo D'Alessio, in rappresentanza del Presidente Franco Carraro, e Novella Calligaris, coordinatrice del progetto.

A dare il benvenuto il Sindaco di Torino, Piero Fassino accompagnato dall'Assessore allo sport del Comune di Torino, Stefano Gallo.
Sono stati altresì invitati Cesare Lapiana e Paolo Masini, Assessori allo sport di Palermo e Roma, città che ospiteranno gli altri eventi del progetto. Hanno partecipato inoltre Fabrizio Manca, Direttore Generale MIUR per il Piemonte ed il Presidente del CONI Pimonte, Gianfranco Porqueddu, in rappresentanza del Presidente Giovanni Malagò. Tra gli ospiti, Bebe Vio, campionessa mondiale schema paralimpica, Luis Di Giglio, capitano della Nazionale di cricket, Mauro Berruto, CT volley, Solomon Taiwo, vincitore del premio "Onesti nello sport" 2014. Presenti anche le squadre giovanili di calcio di Juventus e Torino.

La conclusione del progetto è prevista a Roma, nel mese di settembre, in concomitanza con la consegna ufficiale dei premi della IV edizione del concorso nazionale "Onesti nello Sport" 2015, riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, organizzato dalla Fondazione Onesti in collaborazione con il MIUR ed il CONI.